Vitamina C per la pelle: perché fa bene e come si prende

Bella giovane donna con il concetto di cibo sano arancione fresco

Chi tiene alla salute e aspetto della propria pelle, generalmente sa bene che la scelta dei prodotti è praticamente infinita. Per poter azzeccare qualcosa che funzioni bisogna considerare diverse variabili, inclusa la tipologia di pelle che ci si ritrova. Tra i vari principi attivi, la vitamina C sembra tanto indispensabile quanto lo è per il nostro organismo. La lista dei benefici è inaspettatamente lunga, e abbiamo deciso di parlarne con i nostri esperti. 

Sei curioso o curiosa di sapere cosa può fare la vitamina C per la tua pelle? Chi dovrebbe astenersi dall’usarla? E ogni quanto dovrebbe essere assunta, e sotto quale formato? Troverai riposta a questi e altri dubbi: assicurati di leggere questo articolo fino alla fine. In pochissimo tempo saprai tutto quello che c’è da sapere!

Benefici della vitamina C per la nostra pelle

Piatto a forma di lettera C con fette di arancia.

Funzione antiossidanta

La vitamina C è un potente antiossidante che aiuta a proteggere la pelle dai danni causati dai radicali liberi. Tra questi, ricordiamo le radiazioni UV, l’inquinamento e i fattori di stress ambientale. Questo tipo di protezione previene l’invecchiamento precoce e può ridurre il rischio dei danni provocati da un’esposizione solare eccessiva.

Sintesi del collagene

La vitamina C svolge un ruolo cruciale nella sintesi del collagene, una proteina essenziale. Ha infatti il compito di mantenere la struttura e l’elasticità della pelle corretta. Soprattutto tra coloro che non sono più giovanissimi, l’impiego della vitamina C promuove la produzione di questo importante ingrediente. È dunque consigliata a coloro che hanno bisogno di migliorare la compattezza della pelle e ridurre la comparsa di rughe.

Proprietà schiarenti 

Una proprietà non molto conosciuta è la capacità di uniformare il tono della pelle. Può essere impiegata da chi desidera una riduzione della produzione di melanina, il pigmento responsabile delle macchie scure e dell’iperpigmentazione. In generale, l’uso regolare di vitamina C rende la carnagione più luminosa e uniforme.

Idrata tantissimo 

Una pelle che riceve vitamina C regolarmente si mantiene idratata. Ciò previene la perdita di idratazione tipica delle pelli più secche, e la mantiene elastica. Se vuoi avere una pelle dall’aspetto sano, la vitamina C è essenziale.

Guarisce le ferite

Sostenendo la formazione di nuove cellule e collagene, la vitamina C favorisce la guarigione della pelle. Riparando le ferite, aiuta a ridurre la comparsa di cicatrici. È utile per accelerare il processo di guarigione di tagli, graffi e altre lesioni della pelle.

Protegge contro i danni dei raggi UV 

Come accennato, questo principio attivo può fornire una protezione aggiuntiva contro i danni UV. Tuttavia, per poter essere efficace deve essere applicata insieme alla protezione solare. In questo modo, l’efficacia dei filtri solari è migliorata. 

Proprietà antinfiammatorie 

Accusi una pelle irritata? O che tende ad arrossarsi? Un’altra buona ragione per scegliere la vitamina C. Con le sue proprietà antinfiammatorie, può calmare i sintomi associati all’acne e alla rosacea.

Come assumere la vitamina C per la pelle?

Sieri topici 

I sieri alla vitamina C sono formulazioni altamente concentrate che vengono applicate direttamente sulla pelle. Se è questa la tipologia che vuoi, cerca quelli che contengono acido L-ascorbico, che è la forma più efficace.

Bastano alcune gocce di siero sulla pelle pulita e asciutta ogni mattina. Il siero si applica prima della crema idratante e della protezione solare.

Creme idratanti 

Le creme idratanti per il viso che contengono vitamina C forniscono  l’idratazione quotidiana necessaria. Per ricevere i benefici della vitamina C, applicare la crema su viso e collo dopo la pulizia del viso.

Maschere a base di vitamina C

Le maschere alla vitamina C sono formulate con alte concentrazioni. Lo scopo è fornire una dose importante sia di antiossidanti che di ingredienti schiarenti. Chi lo vuole, dovrebbe usare una maschera alla vitamina C una o due volte alla settimana. Se vuoi una pelle più bella, ricordati di integrarla nella tua routine di cura della pelle.

Integratori di vitamina C 

Questa è un pò un’eccezione: generalmente l’applicazione topica è il modo più diretto. Tuttavia, è possibile considerare di assumere anche degli integratori a base di vitamina C. In questo modo, la salute della pelle può essere sostenuta anche dall’interno. Tuttavia, tieni presente che questa metodologia potrebbe non fornire gli stessi benefici dell’applicazione topica.

Trattamenti fai da te 

È possibile creare le proprie lozioni fai da te utilizzando una polvere di vitamina C per il viso. Fatto ciò, bisogna mescolarle con acqua (o altri ingredienti) che si possono curare la pelle. Anche in questo caso, tieni conto che i prodotti casalinghi generalmente non regalano la stessa efficacia di quelli da laboratorio. Se vuoi, utilizzali in concomitanza e vedi l’effetto che fanno. 

Come scegliere i prodotti per la pelle che fanno per me?

Vista posteriore di una giovane donna con la borsa in piedi contro lo scaffale in farmacia alla ricerca di prodotti

Devi conoscere il tuo tipo di pelle

La pelle può essere grassa, secca, mista o sensibile. Sapere questa informazione significa capire quali sono le sue esigenze. A questo punto, non ti resta che comprare prodotti formulati specificamente per il tuo tipo di pelle.

Comprendi i problemi della tua pelle

Identificare eventuali problemi specifici della pelle è importante se vuoi apparire al meglio. Ad esempio, acne, invecchiamento, iperpigmentazione, secchezza o sensibilità, possono tutti essere affrontati con i giusti ingredienti. Ad esempio, se hai la pelle grassa o a tendenza acneica, potresti preferire formule leggere e prive di oli. Se hai la pelle secca o sensibile, puoi optare per prodotti più ricchi e idratanti.

Leggi le etichette 

Se ami la cura della pelle, dovresti acquisire familiarità con gli ingredienti più comuni – e i relativi benefici. In particolare, assicurati che rispondano ai tuoi bisogni specifici. Evita a tutti i costi quei prodotti che contengono ingredienti che potrebbero irritare la pelle.

Il patch test è importante

Hai la pelle particolarmente sensibile? Se acquisti dei prodotti nuovi, fare un patch test su una piccola area di pelle non è una cattiva idea. Ti darà la possibilità di verificare eventuali reazioni avverse o allergie.

Inizia dall’ABC

La routine di igiene della pelle è essenziale. Inizia con l’utilizzare un detergente per il viso, la crema idratante e la protezione solare. Dopo questo strato, puoi incorporare prodotti aggiuntivi come sieri, esfolianti e altri trattamenti più specifici.

Chiedi consiglio ad un dermatologo 

Se hai difficoltà a scegliere prodotti o se hai problemi persistenti sulla pelle, valuta la possibilità di consultare un dermatologo. Valutando la tua situazione specifica, il medico sarà in grado di consigliarti i prodotti giusti per il tuo caso.

Sii paziente 

A volte è necessario del tempo per vedere dei risultati. Quando applichi dei trattamenti, concedi loro il tempo di agire – e continua ad essere coerente con la tua routine. Non aspettarsi risultati immediati ti risparmierà qualche mal di testa!

Chi non dovrebbe puntare sulla vitamina C per la pelle

No grazie Ritratto di un bell'uomo barbuto preoccupato che stringe la mano

Pelli sensibili

Le pelli sensibili possono manifestare irritazioni o reazioni allergiche anche alla vitamina C, soprattutto quando si utilizzano concentrazioni elevate. È dunque essenziale eseguire un patch test sui prodotti e iniziare con concentrazioni più basse per valutarne la tolleranza.

Pelli sensibili agli acidi

La vitamina C è spesso formulata come un acido (acido ascorbico), che può risultare aggressivo per alcuni individui. Questo è particolarmente vero tra coloro che hanno barriere cutanee compromesse o soffrono di eczema e rosacea. In questi casi, forme più leggere di vitamina C o ingredienti alternativi potrebbero essere la scelta più azzeccata.

Allergie alla vitamina C

Sebbene non sia molto frequente, alcuni potrebbero manifestare una specie di allergia. Ciò si può verificare alla vitamina C, o ad altri ingredienti presenti nei prodotti per la cura della pelle a base di questa vitamina. 

Alcune malattie specifiche

Chi soffre di disturbi renali o disturbi da sovraccarico di ferro come l’emocromatosi, dovrebbe fare attenzione. In questi casi, l’assunzione di integratori o prodotti topici di vitamina C potrebbero esacerbare i problemi preesistenti.

Interazioni con altri ingredienti 

È noto che alcuni ingredienti potrebbero interagire con la vitamina C. Tra questi, troviamo i retinoidi o il perossido di benzoile, in grado di causare maggiore sensibilità o irritazione della pelle.

Gravidanza e allattamento

La vitamina C è generalmente considerata sicura, anche durante la gravidanza e l’allattamento. Tuttavia, per alcune donne potrebbe non essere così. In questo caso, sarebbe meglio evitare del tutto le formulazioni artificiali.

Conclusioni 

Cosmetici Prodotto di bellezza con frutti d'arancia.

La vitamina C è un vero e proprio toccasana per il nostro organismo e la nostra pelle. Ha la capacità di idratare, proteggere contro i radicali liberi e i raggi UV, guarire le ferite e schiarire le macchie della pelle. Con questa introduzione, farne a meno è davvero difficile. Infatti, è un principio attivo generalmente sicuro da provare: anche per le donne in gravidanza o in fase di allattamento. Capire quali sono i migliori prodotti per la tua pelle specifica è spesso una vera e propria indagine. Bisogna considerare diversi fattori, inclusa la tipologia della pelle, eventuali malattie sottostanti e osservare come reagisce il prodotto. Per andare sul sicuro, generalmente un patch test è quello che ci vuole. Inoltre, se i tuoi dubbi sono molti, considera l’idea di consultare un medico. Questo è particolarmente importante prima di utilizzare nuovi prodotti, o se sei una donna in gravidanza o allattamento.

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*