Uomo elegante ma casual in inverno: come si fa?

Cena di lavoro con un cliente importante? Il primo appuntamento con la bellezza che hai conosciuto lo scorso weekend? Il cruccio è reale: come vestire per apparire sofisticati e in ordine, ma senza essere troppo seriosi o eccessivi? La risposta a questi dubbi certamente possiamo trovarlo nello stile casual chic, una combinazione tra comfort ed eleganza che negli ultimi anni sta davvero prendendo piede. Oggi in molti la preferiscono al cosiddetto stile classico, in molti contesti considerato particolarmente noioso o fuori luogo. A questo scopo, abbiamo chiesto ai nostri esperti come possiamo definirlo una volta e per tutte, ma soprattutto, quali sono gli elementi (e gli abbinamenti) da considerare per l’uomo? Se l’argomento ti interessa, assicurati di leggere l’articolo fino alla fine: in pochissimo tempo saprai tutto quello che c’è da sapere!

Com’è nato lo stile chic casual per uomo in Italia?

Dopo la guerra lo stile ha subito un’evoluzione a livello mondiale, partendo da influenze che arrivavano dal modo americano. In Italia, le prime “sovversioni” di stile a quelli che erano definiti i canoni classici sono arrivati a partire dagli anni Settanta. Il primo stilista che ha lanciato completi da uomo non strutturati è stato Giorgio Armani – da lì è stata una diffusone sempre più grande di colori neutri e tessuti soffici che hanno cambiato per sempre la fisionomia dell’uomo di classe, adesso più rilassato, più fuori dagli schemi.

Chi è l’uomo che veste elegante ma casual

Si tratta di una combinazione di soluzioni che fanno apparire la persona ben vestita, ma senza essere troppo formale o inquadrata. Per questo motivo, sebbene i capi si adattino bene alla figura della persona, siano di alta qualità e rifiniti nei dettagli, allo stesso tempo riescono a conferire un senso di eleganza più “rilassata” e alla portata di tutti. Per questo motivo, forse l’aggettivo che può essere davvero consono è versatile – e infatti, va bene per tantissime occasioni. Vuoi saperne di più? Continua a leggere il prossimo paragrafo!

Le migliori occasioni per sfoggiare questo stile 

Riunioni di lavoro non troppo formali

L’uomo che vuole farsi vedere alla moda, ben curato ma non troppo rigido, potrebbe scegliere questo stile anche (e soprattutto) durante appuntamenti di lavoro. 

Casual Fridays

Lavori per un’azienda seria, ma il venerdì c’è il semaforo verde sul dress code? Perfetto, perché puoi mettere da parte – per una volta – la cravatta e lasciarti andare a capi più comodi.

Aperitivi e altri eventi sociali

Spesso queste occasioni sono definite semi-formali: va bene essere sofisticati, ma il troppo…stroppierebbe. Anzi, un tocco di personalità e originalità non solo fa tanto, ma è anche gradito.

Appuntamenti romantici

Che sia il primo o l’ultimo di una serie lunghissima, l’uomo che vuole fare figura dinanzi alla sua amata dovrebbe sempre controllare bene lo stile prima di uscire di casa. Assicurati di scegliere capi comodi: il modo per essere meno seducenti è infatti apparire scomodi nei propri vestiti…

Viaggiare con stile

Chi ha detto che partire significa abbandonare l’eleganza e avere solo tute e scarpe da ginnastica? Per chi vuole essere impeccabile anche quando è movimento, sarebbe bene controllare il guardaroba prima del check-in. 

A corto di idee? Il prossimo paragrafo ti svela alcuni tra i capi che non puoi lasciarti scappare.

I capi imperdibili per lui

Sneakers bianche

Sono le calzature più facili da abbinare, e quelle che, quasi passando inosservato, riescono ad esaltare ogni capo. Soprattutto, sono comode come nient’altro, e vanno bene per qualsiasi attività – dalla cena semi-formale, all’appuntamento con gli amici al bar.

Orologio di classe

Cos’è un uomo senza il suo orologio preferito? Soprattutto quando ci si appresta a vestire non troppo eleganti, sarebbe bene averlo addosso proprio per spezzare uno stile troppo casual, ed elevare un pò la combinazione.

Abito su misura

Giacca e pantaloni che cadono a pennello sono spesso difficili da trovare, a meno che non si facciano tanti tentativi o si vada da un sarto. I nostri esperti incoraggiano la ricerca, e commentano dicendo che sarebbe bene avere un completo estivo e uno invernale – scarpe e altri accessori possono farlo diventare molto elegante, o un capo da poter indossare con più libertà.

Golfini rifiniti

Amiamo soprattutto quelli con lo scollo a V, di materiale di qualità e caldo, come il cashmere per chi vive i climi più rigidi. Ottimo perché può essere uno dei tanti strati ottimi per il periodo invernale, cosa mettere sotto? Una bella camicia. 

5 abbinamenti essenziali per l’uomo casual chic in inverno

1. A strati e colori neutri

Ne parlavamo poc’anzi dell’importanza di sapersi vestire a strati. I nostri esperti consigliano un cappotto grigio ben strutturato da indossare sopra una maglia a girocollo grigio antracite, jeans chiari e camicia bianca classica. Completa il tutto con degli stivaletti Chelsea in pelle.

2. Blazer protagonista

Amiamo l’idea di un blazer colore navy blue – di per sé molto aristocratico – da abbinare con una maglietta bianca semplicissima e dei jeans molto casual (meglio se hanno uno strappo o due). Per finire, occhiali da sole da aviatore e le imperdibili sneakers bianche.

3. Monocromatico sofisticato

Un abbinamento monocromatico è sempre più chic rispetto ai colori abbinati. In questo caso, scegli una camicia aderente nera, da portare sotto un cappotto nero in lana strutturato. Consigliamo un paio di jeans scuri, e delle scarpe da ginnastica scure. 

Conclusioni 

Chi ha detto che l’uomo per apparire bello deve per forza stringersi in pantaloni super scomodi? Per fortuna oggi – e già da qualche tempo – la tendenza è di optare per uno stile in grado di abbinare il comfort con l’eleganza. Amiamo molto il casual elegante: perfetto per eventi di lavoro, con gli amici o la fidanzata, per non parlare di occasioni speciali e festività. Scegli dunque blazer dai colori classici come il blue navy, non dimenticare il tuo orologio preferito ma ricordati di abbinarli a sneakers bianche o jeans lenti per abbassare un pò il tono. Tra gli abbinamenti più d’effetto, ricordiamo il monocromatico (indipendentemente dai capi), i golfini di cashmere e scarpe comode, anche quelle da ginnastica vanno benissimo, purché immacolate. 

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*