Terapia psicologica per l’alopecia, è necessaria?

L’alopecia è la caduta dei capelli che può colpire solo il cuoio capelluto o l’intero corpo e può essere temporanea o permanente. Questa perdita di capelli può essere il risultato di fattori ereditari, cambiamenti ormonali, condizioni mediche o un normale processo di invecchiamento ed è più comune negli uomini che nelle donne.

Potrebbe anche interessarti: Cold therapy per capelli: funziona?

 

Sintomi dell’alopecia

La caduta dei capelli può manifestarsi in molti modi e dipende dalla causa che la provoca. Può apparire improvvisamente o progressivamente e può colpire il cuoio capelluto o l’intero corpo.

Alcuni dei sintomi che includono la caduta dei capelli sono i seguenti:

1. Perdita graduale dei capelli sulla sommità della testa

Questo è il tipo più comune di perdita di capelli poiché colpisce le persone che invecchiano. Soprattutto negli uomini, inizia con la stempiatura della fronte. Per quanto riguarda le donne, ciò è evidenziato da un allargamento della parte dei capelli.

2. Perdita di capelli circolare o irregolare

In alcuni casi, le persone perdono capelli in alcune aree della testa con forme circolari o irregolari sul cuoio capelluto, sulla barba o sulle sopracciglia. Potrebbe verificarsi prurito o dolore sulla pelle prima della caduta dei capelli.

3. Improvviso allentamento dei capelli

Quando ci troviamo in una situazione emotiva o fisica complicata, in alcuni casi ciò può causare la caduta dei nostri capelli. Ciocche di capelli possono cadere quando si pettinano i capelli o anche quando si lavano i capelli.

4. Perdita di capelli su tutto il corpo.

Di solito si verifica con alcuni disturbi e trattamenti medici come la chemioterapia antitumorale. Una volta completati i trattamenti, i capelli solitamente ricrescono.

5. Aree di desquamazione che si estendono a tutto il cuoio capelluto.

Questo caso di caduta dei capelli può essere accompagnato da capelli spezzati, arrossamento e gonfiore.

Cause dell’alopecia

La caduta dei capelli è solitamente legata ad alcuni fattori, tra i quali possiamo trovare i seguenti:

1. Storia familiare

La causa più comune di caduta dei capelli è una malattia ereditaria che si verifica con l’invecchiamento. Questo disturbo è chiamato alopecia androgenetica, calvizie maschile o calvizie femminile. Normalmente si manifesta progressivamente e presenta alcuni schemi prevedibili come: stempiatura e zone calve negli uomini e diradamento dei capelli nelle donne.

2. Cambiamenti ormonali e condizioni mediche

Altri disturbi possono causare la caduta temporanea o permanente dei capelli, compresi i cambiamenti ormonali causati dalla gravidanza, dalla menopausa o da problemi alla tiroide. Queste malattie includono l’alopecia areata, che è legata al sistema immunitario e causa la caduta dei capelli.

3. Farmaci e integratori

La caduta dei capelli è solitamente correlata anche a un effetto collaterale di alcuni farmaci, in particolare quelli che combattono il cancro, l’artrite, la depressione, i problemi cardiaci, l’ipertensione, ecc.

4. Stress

Lo stress è la causa di molti disturbi e senza dubbio può influenzare anche la crescita dei nostri capelli. Di solito le persone notano una riduzione dello spessore dei capelli mesi dopo aver subito uno shock fisico o emotivo molto forte. Questo tipo di perdita di capelli è solitamente temporanea.

Fattori di rischio per l’alopecia

Alcuni fattori possono aumentare il rischio di caduta dei capelli, tra cui:

– Storia familiare di calvizie
– Età
– Significativa perdita di peso
– Condizioni mediche come il diabete e il lupus
– Fatica
– Malnutrizione

In alcuni casi, la terapia psicologica è necessaria per combattere alcune condizioni che possono causare la caduta dei capelli.

Prevenzione dell’alopecia

Molte volte la caduta dei capelli è causata da ragioni genetiche e in questi casi non esiste alcuna prevenzione.

In ogni caso ti consigliamo quanto segue:

1. Usa il diserbante ed evita di tirare i capelli quando li pettini, soprattutto se sono bagnati.
2. Evitare trattamenti aggressivi come bigodini, piastre e limitare la tensione sui capelli con l’uso di elastici o trecce.
3. Proteggi i capelli dalla luce e da altre fonti di luce UV.
4. Smetti di fumare. In molti casi esiste una relazione molto stretta tra fumo e calvizie.

Impatto psicologico dell’alopecia

L’alopecia ha un impatto psicologico significativo. Quando le persone iniziano a notare una perdita di densità dei capelli, iniziano a sentirsi insicure. La calvizie può colpire sia uomini che donne e può essere dovuta a cause genetiche o a fattori ormonali.

La caduta dei capelli ha una grande influenza a livello emotivo. Chi soffre di alopecia subisce una perdita di fiducia e autostima. Uno degli elementi che influiscono sulla perdita di sicurezza da parte di chi soffre di alopecia è il fatto che a livello sociale la calvizie è considerata un sintomo della vecchiaia.

L’alopecia può causare:

– Depressione
– Ansia
– Insicurezza
– Bassa autostima

Disturbi dei capelli associati all’alopecia

Ci sono alcuni disturbi psicologici che influiscono sulla salute dei capelli, uno di questi è la tricotillomania, che è un’abitudine ricorrente con la quale una persona si strappa compulsivamente i capelli da diverse aree del corpo e di solito è dovuta a stress e ansia.

Questa abitudine produce un’abbondante caduta dei capelli e per curarla è importante rivolgersi ad uno psicologo che possa ricercare le cause che la provocano.

Come migliorare la densità dei capelli

Esistono varie tecniche per capelli che possono porre fine alle tue insicurezze e ai tuoi complessi.

Innesto di capelli

È una soluzione definitiva con cui si ottiene la crescita dei capelli nelle zone di alopecia. Si basa sullo spostamento dei capelli dalla zona occipitale, cioè la zona dove sono presenti i capelli, alla zona ricevente, affetta da alopecia. È importante ricordare che l’indicazione principale per questo tipo di trapianto è che il paziente presenti alopecia androgenetica.

Dopo il trapianto di capelli, è importante evitare alcol e caffeina, nonché smettere di fumare almeno 7 giorni prima dell’intervento, poiché queste sostanze possono interferire con il processo di guarigione, favorendo le infezioni.

Quando è necessaria la terapia psicologica per l’alopecia?

In molti casi, ansia e depressione sono presenti nei pazienti che soffrono di caduta dei capelli. È consigliabile rivolgersi a una terapia psicologica per affrontare questi casi.

In realtà l’alopecia non è una malattia grave che mette a rischio la salute fisica e può essere curata in vari modi. Ma soffrirne può causare una bassa autostima e generare stress psicologico. Ciò diminuisce il benessere di una persona e altera le sue interazioni quotidiane.

In alcuni casi, le persone che soffrono di alopecia possono subire un grave impatto psicologico e associare la caduta dei capelli alla perdita di identità e spesso presentano fobia sociale, depressione, ansia, diminuzione dell’autostima, isolamento emotivo e angoscia.

Se conosci qualcuno che soffre di questi sintomi, è importante consigliargli di iniziare una terapia cognitivo-comportamentale affinché, integrata da esercizi di rilassamento, sport e un’alimentazione sana, possa migliorare il suo umore.

Senza dubbio, se ti è stata diagnosticata l’alopecia areata, la terapia può essere molto potente per migliorare, poiché in molti casi la caduta dei capelli è associata a una rottura traumatica, alla morte di una persona cara, alla perdita del lavoro o a un situazione di stress talmente forte da innescare alterazioni immunologiche.

Diagnosi precoce e trattamento dell’alopecia

L’alopecia, in particolare l’alopecia androgenetica, è oggi un problema molto comune. La diagnosi e il trattamento precoci sono essenziali per stabilizzare la caduta dei capelli. Quando sia gli uomini che le donne notano di avere capelli più sottili e una perdita di volume e densità, è importante rivolgersi a uno specialista per iniziare un trattamento efficace.

Relazione tra ansia e alopecia areata

L’ansia è molto comune ma, se cronica, può avere un impatto significativo sulla salute fisica ed emotiva. Una delle condizioni legate all’ansia è l’alopecia areta, una malattia autoimmune che causa la caduta improvvisa dei capelli.

La connessione tra ansia e alopecia aretata può essere evidenziata dai seguenti elementi:

  • Lo stress cronico può innescare una risposta infiammatoria nel corpo che colpisce il sistema immunitario e questo, a sua volta, può influenzare la comparsa dell’alopecia areata.a
  • Le persone che soffrono di alopecia areata possono sentirsi in ansia per la caduta dei capelli e questo potrebbe aggravare la loro condizione.
  • Si può generare un circolo vizioso in quanto la comparsa di chiazze calve può aumentare l’ansia e tale ansia può a sua volta esacerbare l’alopecia areata.

Come affrontare la relazione tra ansia e alopecia areata

1. Consultare un dermatologo per diagnosticare e trattare efficacemente l’alopecia areata.
2. Imparare tecniche di gestione dello stress, come la meditazione, il rilassamento e la terapia cognitivo comportamentale, per aiutare a ridurre l’ansia e i suoi effetti.
3. Iniziare un trattamento medico per trattare l’alopecia areata con iniezioni di corticosteroidi nel cuoio capelluto, minoxidil e terapia con luce ultravioletta.
4. Condividere i tuoi sentimenti e le tue preoccupazioni con amici, familiari o gruppi di supporto, in modo che questo ti aiuti a sfogarti.
5. In alcuni casi, l’uso di parrucche o extension può essere utile per l’autostima.

La relazione tra ansia e alopecia areata può essere molto impegnativa, ma è importante capire che una gestione efficace di entrambe le condizioni è possibile con l’assistenza medica e le strategie di gestione dello stress.

In molti casi, la terapia psicologica è consigliata per trattare casi di depressione, insicurezza, ansia o bassa autostima che possono generare l’alopecia e, tra le sue varie forme, l’alopecia areata. Il supporto emotivo e l’accettazione della condizione svolgono un ruolo cruciale nel benessere delle persone colpite.

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*