Shampoo a secco: fa male o fa bene?

Tutti abbiamo quell’amico o amica estremamente sportiva: sempre con lo zaino della palestra o del tennis a portata di mano, tra un turno di lavoro e l’altro. Se provate ad aprire quello zaino, quesi certamente troverete un prodotto essenziale: lo shampoo a secco. Snobbato dagli scettici (“non pulisce e crea più sporcizia”) in realtà è un salvavita per coloro che lo usano correttamente e non hanno la possibilità (o la voglia) di fare troppi shampoo. Oggi lo vogliamo presentare ai nostri lettori perché dovrebbe essere considerato, soprattutto durante i mesi invernali. Se l’argomento ti incuriosisce, assicurati di leggere questo articolo fino alla fine. In pochissimo tempo saprai tutto quello che c’è da sapere – dalle migliori marche, ai benefici e come si usa. 

Come è composto lo shampoo a secco?

La caratteristica dello shampoo a secco è una serie di ingredienti assorbenti in grado di catturare gli oli del cuoio capelluto in eccesso, allo scopo di apportare un senso di freschezza ai capelli. In questo senso, la differenza principale con lo shampoo tradizionale è che quest’ultimo pulisce in profondità, meglio quello a secco non può avere la stessa azione. È infatti la soluzione ideale da effettuare durante l’intervallo tra uno shampoo e l’altro. 

5 maggiori benefici

1. Assorbente

Come anticipato, questo prodotto dovrebbe essere la scelta di coloro che hanno dei capelli grassi o molto grassi. Composto da ingredienti come amidi e bicarbonato di sodio, può essere di grande aiuto nel dare quel senso di freschezza e pulizia tra uno shampoo e l’altro.

2. È conveniente

Chi non ha a disposizione molto tempo, può considerare l’opzione vantaggiosa perché poiché è possibile dare una rinfrescata ai capelli anche senza lavarli. Lo shampoo a secco è perfetto per chi viaggia molto, e chi ha la vita molto impegnata.

3. Regala volume

Tanto volume! Se hai i capelli piatti e stai cercando una soluzione – magari hai provato molte lacche e spray senza successo – ti consigliamo di provare uno shampoo a secco. Consigliato anche per coloro che cercano un’alternativa agli spray per le acconciature.

4. Allunga la vita delle pettinature

Se di recente ti sei recato o recata dal parrucchiere e hai ricevuto un’acconciatura o pettinatura intricata, sappi che con uno shampoo a secco puoi aiutarla a farla restare a posto per più tempo rispetto al normale. 

5. …e della colorazione

Ciocche colorate, belle..ma che fatica. Non è un caso raro che chi va regolarmente a fare dei ritocchi, cerca di evitare lo shampoo perché può sbiadire il colore. Se ti riconosci in quello che stiamo dicendo, assicurati di provare lo shampoo a secco perché può aiutarti a mantenere i capelli freschi tra uno shampoo e l’altro. 

Chi non dovrebbe usarlo

Chi soffre di problemi al cuoio capelluto

Coloro che hanno un cuoio capelluto sensibile, o affetto da dermatite, psoriasi, eczema, e altre problematiche dermatologiche, dovrebbero astenersi dall’utilizzo. La situazione potrebbe peggiorare.

Persone allergiche

Allo stesso modo, individui che risultano allergici a certi ingredienti che possono essere utilizzati per formulare gli shampoo a secco (ad esempio, profumi), non dovrebbero usare lo shampoo a secco. 

Attenzione all’uso eccessivo

A volte è possibile che gli utenti, sebbene non abbiano problemi specifici come quelli elencati, si ritrovino ad utilizzare troppo shampoo a secco. La conseguenza è un cuoio capelluto sporco, o con un accumulo di detriti che potrebbe otturare i follicoli piliferi.

Chi soffre di problemi respiratori

Se soffri di asma o simili problemi, dovresti prestare attenzione durante l’utilizzo dello shampoo a secco poiché l’inalazione potrebbe inasprire le condizioni di salute.

Come si usa lo shampoo a secco?

Spazzola i capelli

Per poterlo utilizzare, spazzola i capelli nell’area interessata. Assicurati di rimuovere qualsiasi nodo.

Seziona i capelli

Se hai i capelli lunghi, assicurati di sezionare i capelli 4-6 parti uguali, aiutandoti con delle pinze. Ciò permetterà una distribuzione uniforme, e nessuna parte sarà saltata.

Applica lo shampoo

Scechera la bottiglietta dello shampoo per bene e mantienila ad una distanza di circa 15-20 cm. Questo dettaglio è molto importante: se spruzzato troppo da vicino, lo shampoo imbratterà i capelli, facendoli sembrare sporchi.

Spazzola nuovamente i capelli

Prima di farlo, aspetta qualche minuto per fare sì che il prodotto si sedimenti per bene sulle ciocche.

Fatto ciò, continua con la tua pettinatura come di consueto. Ricordati di non eccedere con la quantità, e se lo usi regolarmente, sarebbe bene lavare i capelli periodicamente con uno shampoo purificante. 

Le 5 marche più popolari che consigliamo

1. Batiste

Se c’è uno shampoo a secco per eccellenza, si chiama Batiste. Costa poco, ha una reputazione ottima e delle fragranze incantevoli.

2. Living Proof Perfect Hair Day

Per chi può permettersi un prodotto più caro, consigliamo quello della linea Living Proof. Non lascia residui, ha un odore neutro e alta capacità di assorbimento del sebo.

3. Klorane Shampoo Secco al Latte d’Avena

Questo shampoo a secco a base d’avena è l’ideale per chi è alla ricerca di un prodotto gentile sui propri capelli e il cuoio capelluto. Composto da ingredienti naturali, può essere applicato anche su cuoio capelluto sensibile. 

4. Moroccanoil 

Questo shampoo a secco ha due versioni: una per i toni chiari e una per i toni scuri. A base di olio d’Argan, è amato dagli utenti per la sensazione di freschezza che lascia subito dopo l’applicazione, nonché un tocco di idratazione extra per le ciocche.

5. L’Oréal Paris Stylista

Studiato con una formulazione che permette extra volume, contiene polvere di riso proprio per evitare di lasciare residui su capelli e cuoio capelluto.

Conclusioni 

Chi non ha tempo, voglia o disponibilità di fare uno shampoo regolarmente dovrebbe considerare l’utilizzo di uno shampoo a secco. Popolare tra tantissimi marchi, e disponibile in una grande varietà di prezzi e bisogni, lo shampoo a secco può essere la soluzione ideale di coloro che hanno capelli eccessivamente grassi e necessitano di bilanciare la produzione di sebo del cuoio capelluto. Lo shampoo a secco è un prodotto particolarmente amato da chi fa la tinta regolarmente, proprio perché permette quel senso di freschezza tra uno shampoo e l’altro. Provalo seguendo le nostre istruzioni, ma ricordati di non esagerare!

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*