I migliori trattamenti con olio a caldo per capelli

Se hai mai avuto modo di scottarti friggendo delle patate, sai bene qual è la conseguenza. L’olio a caldo è infatti una miscela molto potente – quando frigge può essere addirittura pericolosa – ma da un punto di vista estetico può essere sfruttato per migliorare l’aspetto e la salute dei nostri capelli. Oggi sentiamo parlare di una miriade di trattamenti disponibili: basta andare su Instagram o TikTok per capire che c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Tuttavia, hai già scoperto i benefici dell’olio sui capelli? Se spesso hai delle ciocche crespe o estremamente secche e non sai più cos’altro provare, questo articolo fa al caso tuo. Assicurati di leggerlo fino alla fine per sapere, in pochissimo tempo, tutto quello che c’è bisogno di sapere!

Olio a caldo sui capelli: benefici

Idrata in profondità

Chi è alla ricerca di un vero trattamento idratante, dopo quello alla cheratina dovrebbe considerare quello a base di olio a caldo. La temperatura alta fa sì che l’olio possa raggiungere gli strati più profondi della cuticola perché, con il calore, automaticamente si apre. 

L’umidità è trattenuta

Sempre per lo stesso motivo spiegato poco fa (il calore che provoca l’apertura delle cuticole), l’olio è in grado di sigillare l’idratazione. Per questo motivo, si raccomanda questa tecnica a chi ha capelli estremamente trattati da colorazioni chimiche. 

Riduzione dell’effetto crespo

Con le cuticole così levigate dall’alta temperatura, è possibile acquistare un aspetto molto più in ordine. I capelli sono più lisci, e la struttura dei capelli subisce una vera e propria ristrutturazione. 

Migliora l’elasticità

I capelli sono più elasticità a causa della combinazione vincente: olio a caldo e idratazione profonda. Questo aumento nella flessibilità dei capelli abbassa le probabilità di rottura dei capelli, e può essere specialmente benefico soprattutto per chi ha i capelli molto fragili.

La circolazione sanguigna è stimolata

La realizzazione del massaggio per applicare l’olio a caldo è un beneficio ulteriore nei riguardi della salute generale dei capelli e del cuoio capelluto. Stimolando il flusso sanguigno verso i follicoli piliferi, gli stessi ricevono più ossigeno e i capelli sono stimolati a crescere. 

Come funziona questa tecnica

1. Scelta dell’olio adatto

Per prima cosa, si sceglierà un olio in base alle proprietà benefiche. Per effettuare la scelta in modo corretto si guarderà prima ai bisogni dei propri capelli. Gli oli più comuni sono quello di Argan, jojoba, cocco e d’oliva.

2. Preparazione dell’olio

Comunemente questa frase prevede il riscaldamento del prodotto ad una temperatura che non sia eccessivamente alta (che potrebbe causare danni al cuoio capelluto). Per farlo, si può utilizzare il microonde o la tecnica a bagnomaria. 

3. Applicazione

I capelli devono essere puliti ed umidi; se hai i capelli lunghi, ricordati di sezionarli per non saltare nessuna zona. Coperte tutte le ciocche, assicurati di massaggiare il cuoio capelluto con dei movimenti circolari per distribuire meglio il prodotto.

4. Riscaldamento dei capelli

Se hai la possibilità di riscaldare i capelli, in questa fase l’olio avrà ancora più possibilità di penetrare in profondità. Puoi avvolgere le ciocche con un asciugamano riscaldato, oppure sederti al sole per un pò, se possibile.

5. Shampoo 

Dopo una mezz’oretta, procedi con il tuo shampoo e balsamo regolare. Per assicurarti di rimuovere tutto l’olio, consigliamo di procedere prima con il balsamo, poi con lo shampoo e, se necessario, una seconda volta con il balsamo.

Un’applicazione periodica e continuata può raddoppiare i benefici che abbiamo elencato poc’anzi. Si raccomanda una volta ogni 2-3 settimane per raggiungere degli effetti duraturi. 

Per chi è adatta

Chi fa molti trattamenti ai capelli

Che sia tinta o permanente, i prodotti chimici stressano molto i capelli. L’olio a caldo è raccomandato per fornire un’idratazione e nutrimento senza eguali.

Chi ha i capelli crespi

Uno degli problemi più fastidiosi ai nostri capelli è l’effetto crespo. Se anche questo è il tuo cruccio, vedrai che l’olio a caldo sui tuoi capelli potrà migliorarne la struttura e pettinabilità. 

Chi ha molte doppie punte

Non ami andare troppo spesso dal parrucchiere? No problem: effettua i passaggi che ti abbiamo specificato una o due volte al mese, e vedrai un miglioramento graduale. L’olio a caldo protegge i capelli da rotture e previene anche ulteriori problemi.

Vorrei provare, ma che olio dovrei scegliere?

Olio di cocco

Ottimo per ripristinare le proteine dei capelli, aggiungere luminosità e idratare in profondità qualsiasi tipologia di capelli. Consigliato per chi vuole avere dei capelli più forti, e li accusa molto danneggiati.

Olio d’oliva

Ricco di antiossidanti e vitamine, perfetto per combattere la secchezza stagionale e avere dei capelli più lucidi. Consigliato per chi ha i capelli secchi e crespi.

Olio di Argan

L’opzione più leggera, perfetta per chi dei capelli estremamente fini e non vuole appesantirli. Per quanto riguarda i benefici, i capelli sono più lisci e brillanti. 

Olio di jojoba

È molto simile al sebo che produce naturalmente il nostro capelluto. Per questo motivo, dovrebbero sceglierlo chi ha un cuoio capelluto sensibile e vorrebbe bilanciare la produzione dei propri oli naturali del cuoio capelluto.

Olio di avocado

Ricco di vitamine e acidi grassi, lo consigliamo a chi è alla ricerca di un trattamento idratante a tutto tondo, e vorrebbe dei capelli più forti.

Olio di mandorle dolci

L’ultimo della nostra lista è riservato per chi vuole dei capelli più soffici e lucenti. Consigliato per chi vuole un olio leggero, non troppo pesante e versatile.

Conclusioni 

Se pensiamo alla nostra cucina, cosa sarebbe senza l’olio? Probabilmente potremmo realizzare poco, o molto meno di quello che sappiamo. Allo stesso modo, l’importanza dell’olio sui capelli può essere determinante, soprattutto quando lo intendiamo come trattamento da fare a caldo. Si tratta infatti di una tecnica molto popolare, che può apportare molti benefici (e a lungo termine) per coloro che si dedicano regolarmente. La scelta ampia di prodotti che possiamo comprare a prezzi bassi – dall’olio evo a quello di cocco, di Argan o di mandorle dolci – dà anche la possibilità di variare in base ai risultati che vorremmo ottenere. Ricordati che l’olio va riscaldato proprio per ottenere i migliori benefici, e al momento dello shampoo, non risparmiare il balsamo (soprattutto durante la prima applicazione): ti aiuterà a liberare i capelli da ogni residuo. 

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*