Guida completa ai diversi tipi di tinture per capelli

Quando si tratta di scegliere una tintura per capelli, le cose possono non essere così facili come sembrano. Cambiare il colore dei capelli conferisce al tuo stile un nuovo look. Tuttavia, per ottenere un risultato soddisfacente, bisogna anche sapere come funzionano i vari ingredienti della tintura per capelli. Se l’argomento ti interessa, assicurati di leggere questo articolo fino alla fine. Abbiamo messo assieme una guida alle tinture per capelli, utile per chi è alla prime armi. Spiegheremo come funzionano, perché sono efficaci, come usarle correttamente ed evitare disastri.

Cos’è la tintura per capelli?

La tintura utilizza sostanze chimiche come la p-fenilendiammina (PPD) per cambiare il colore dei capelli. In genere si ricorre a questo espediente per tre motivi:

  • Per coprire i capelli grigi o bianchi
  • Per ottenere un restyling
  • Ripristinare il colore originale dei capelli a seguito di altri trattamenti o processi di colorazione.

Una guida per capire i diversi tipi di tinture

1. Tintura temporanea

Composta con molecole di grandi dimensioni che aiutano a cambiare il colore dei capelli all’istante. Si usa per ricolorare la ricrescita, coprire i capelli grigi o un cambio di stile. Generalmente si usa solo per inscurire i capelli.

Quanto è efficace?

Poiché questo tipo di tintura per capelli è di natura temporanea, è utile per risultati a breve termine.

Come funziona?

Il colore si trova semplicemente al di fuori del fusto del capello, vicino alla superficie. Ciò significa che questo tipo di tintura non schiarisce o cambia il colore dei capelli naturali in alcun modo.

Queste tinture si usano per illuminare la tonalità di capelli originale o migliorare i capelli già tinti: ad esempio blu, rosa, viola, verde, oro e così via. Molto gettonata per fare colpi di sole e tecniche affini.

Quanto dura?

Questo tipo di colore è di natura meno aggressiva, può essere lavato via in uno o pochi lavaggi.

2. Tintura semipermanente

Che cos’è?

I coloranti semipermanenti non contengono ammoniaca o perossido di idrogeno. Sono principalmente di due tipi:

  • Sintetici: sono coloranti preformati che contengono nitroammine.
  • Naturali: la forma più comune di tinture per capelli naturali semipermanenti include l’henné, spesso usata per colorare i capelli in modo naturale e organico.

Quanto è efficace?

Poiché questa tintura è più delicata, può arrivare a coprire solo il 30% dei capelli grigi. Inoltre, può soltanto scurire il colore dei capelli già presente. Chi ha i capelli fragili e danneggiati dovrebbe optare per questo tipo di colorazione. 

Come funziona?

Non penetra nella corteccia dei capelli: si deposita solo sulle cuticole dei capelli e funge da rivestimento trasparente. Questa tintura è adatta per coloro che desiderano semplicemente modificare il tono dei capelli. Inoltre, la tintura per capelli semipermanente di solito non contiene PPD e non provoca alcuna reazione allergica. Quindi, chi ha la pelle ipersensibile, può usarlasenza preoccupazioni.

Quanto dura?

Il colore si dissolverà completamente in 4-12 lavaggi, a seconda della salute e della porosità dei capelli.

3. Tintura demipermanente

Che cos’è?

I coloranti demipermanenti sono chimicamente più delicati dei coloranti permanenti in quanto non contengono ammoniaca e hanno solo il 2% di perossido di idrogeno (contro il 6% di quantità che si trova nelle colorazioni permanenti).

Quanto è efficace?

Questi coloranti conferiscono un colore più naturale al fusto del capello. Quindi, la nuova ricrescita dei capelli a livello delle radici sembra più naturale e non così contrastante come il colore permanente. Rispetto alla tintura permanente, questo tipo di colore per capelli si lava via dopo un paio di lavaggi.

4. Tintura permanente

Che cos’è?

Le tinture per capelli permanenti sono tinture per capelli che non possono essere lavate via. In genere contengono quattro componenti importanti:

  • Precursori di coloranti incolori (come PPD)
  • Agenti ossidanti come il perossido di idrogeno (con una concentrazione del 6%)
  • Ammoniaca
  • Accoppiatori

Sebbene esistano alcune tinture per capelli permanenti che non contengono PPD o altre sostanze chimiche dannose o allergizzanti, non si tratta della maggior parte dei casi. É importante notare che il fatto di contenere sostanze chimiche, non è noto come causa di problemi o pericoli per la salute.

Quanto è efficace?

Quando si tratta di efficacia, i coloranti permanenti sono in cima alla lista, consentendo una copertura del grigio al 100% – anche sui grigi o bianchi più resistenti. Ancora più importante, assicurano che tutti i tuoi capelli siano colorati in modo uniforme. Quindi, se desideri schiarire o scurire i tuoi capelli o cambiare completamente il colore, è necessario scegliere una tintura di tipo permanente.

Come funziona?

Questo tipo di tintura per capelli colora il fusto del capello. Prevede un processo in tre fasi:

  • Le molecole di PPD aprono le cuticole e penetrano nel fusto del capello con l’aiuto dell’ammoniaca.
  • Una volta che i componenti PPD sono all’interno del fusto del capello, il perossido di idrogeno (presente nella tintura) sbianca il colore naturale dei capelli.
  • Il perossido di idrogeno ossida anche le molecole PPD in modo che riescono a depositare il nuovo colore con successo.
  • Fatto ciò, la cuticola si richiude e impedisce al colore dei capelli di fuoriuscire.

5. Colpi di sole

Che cosa sono?

Una colorazione parziale solo per alcune ciocche di capelli, effettuata da coloro che desiderano schiarire il colore.

Quanto sono efficaci?

I colpi di sole sono estremamente efficaci per schiarire le sezioni dei capelli poiché contengono agenti decoloranti. I risultati sono a lungo termine, o fino a quando le radici non iniziano a ricrescere.

Come funzionano?

Sono realizzati a mano, sezionando piccole ciocche dei capelli e avvolte nella pellicola per elaborare il colore.

Quanto durano?

Possono durare fino a due o tre mesi, a seconda della crescita delle radici.

Precauzioni

É necessario prestare attenzione quando si utilizzano coloranti permanenti, soprattutto con l’uso di tonalità scure che può rendere i capelli innaturali o troppo scuri. A volte, è possibile riscontrare un colore di capelli più chiaro dei capelli naturali poiché sono sbiancati dal perossido di idrogeno per consentire al nuovo colore di prendere il sopravvento. Per chi si appresta a colorare i capelli a casa, dovrebbe prima fare un patch test per evitare di sviluppare qualsiasi tipo di reazione allergica al colorante.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*