Cold therapy per capelli: funziona? 

Basta aprire internet o i nostri social media preferiti per vedere una marea di gente, ultimamente, fare il bagno in posti freddissimi, magari frequentando “spiagge” semi sotterrate dalla neve, con piedi e mani color viola (ma sempre col sorriso in viso). La chiamano cold therapy e sembra l’ultima moda del momento: gli esperti parlano di numerosi benefici per la salute, ma noi di DMC ci siamo chiesti: cosa succede ai capelli? Per questo abbiamo fatto un pò di ricerca sull’argomento, proprio per cercare di capire il modo in cui la temperatura dell’acqua può influire sul benessere dei capelli e del cuoio capelluto. Se l’argomento ti alletta, assicurati di leggere questo articolo fino alla fine: abbiamo messo assieme tutte le informazioni più importanti. In pochissimo tempo saprai tutto quello che c’è da sapere!

Tutti pazzi per la cold therapy: perché?

Riduce le infiammazioni

L’esposizione alle temperature fredde può restringere i vasi sanguigni e diminuire il flusso sanguigno, il che può contribuire ad alleviare eventuali infiammazioni.

Recupero muscolare

Gli atleti e gli appassionati di fitness utilizzano spesso la terapia del freddo per favorire il recupero muscolare dopo allenamenti intensi. Il freddo aiuta a ridurre il dolore muscolare e favorire un recupero più rapido.

Gestione del dolore

La terapia del freddo viene utilizzata come metodo naturale per alleviare il dolore. Il freddo su un’area dolorante può intorpidire le terminazioni nervose, fornendo un sollievo temporaneo dal disagio.

Miglioramento della qualità del sonno

Per alcuni questo trattamento migliora il sonno. Il calo della temperatura corporea dopo l’esposizione al freddo può infatti favorire una qualità migliore del sonno.

L’umore migliora

Si ritiene che l’esposizione al freddo stimoli il rilascio di endorfine, che sono neurotrasmettitori associati al miglioramento dell’umore e all’aumento dei livelli di energia. Le docce fredde sono famose per riuscire a migliorare l’umore. 

Potenziamento del metabolismo

L’esposizione al freddo può attivare un tipo di grasso che brucia calorie per generare calore. Questo processo potrebbe potenzialmente contribuire ad un aumento del dispendio calorico e dell’attività metabolica.

In cosa consiste?

La terapia del freddo, nota anche come crioterapia, è una pratica terapeutica che prevede l’esposizione a temperature fredde. Si può realizzare con impacchi di ghiaccio, bagni freddi o camere di crioterapia specializzate. Il principio fondamentale è indurre risposte fisiologiche al freddo, tra cui la vasocostrizione e la diminuzione della temperatura dei tessuti.

Come reagiscono i nostri capelli alle diverse temperature?

La cosa interessante è che i nostri capelli possono reagire in modo positivo o negativo alle diverse temperature; vediamo le informazioni più importanti.

Calore

Il calore può aprire la cuticola del capello, facilitando l’idratazione (ecco perché molti trattamenti dei capelli si fanno a caldo). Allo stesso tempo, un calore eccessivo può portare a secchezza, rotture e danni. 

Freddo

Le temperature fredde possono aiutare a chiudere la cuticola dei capelli, contribuendo a renderli più lisci e lucenti. I risciacqui freddi, in particolare, riducono l’effetto crespo. Tuttavia, temperature estremamente fredde in combinazione con aria secca, possono contribuire alla secchezza e all’elettricità statica.

Temperatura ambiente

Le temperature moderate in generale fanno bene ai capelli. A contrario, caldo o freddo eccessivo, possono influire sui livelli di idratazione dei capelli.

Sauna o bagno turco

Il calore nelle saune e nei bagni turchi può aprire la cuticola, consentendo una penetrazione più profonda dei trattamenti idratanti (ottimi per chi va con una maschera). Allo stesso modo, esposizione prolungata a calore elevato può portare a un’eccessiva secchezza.

Come preparare i capelli ad una cold therapy 

Magari stai leggendo questo articolo perché anche tu sei il tipo o la tipa che ama immergersi nel ghiaccio. Oppure, vivi in un ambiente dalle temperature estremamente calde o estremamente fredde. In entrambi i casi, abbiamo da dirti qualcosa di importante in questo paragrafo: come proteggere in tuoi capelli in temperature estreme.

La preparazione è fondamentale

Prima di entrare in una camera di crioterapia o esporti al freddo, assicurati che i tuoi capelli siano asciutti. Cerca di indossare una fascia o copri i capelli per proteggerli dall’esposizione diretta all’aria fredda.

Cura dei capelli post-terapia

Dopo una sessione di terapia del freddo, asciuga delicatamente i capelli con un asciugamano. Evitare di strofinare energicamente, poiché l’aria fredda può rendere i capelli bagnati più fragili.

L’idratazione conta

L’aria fredda tende ad essere secca, il che può contribuire alla secchezza dei capelli. Usa shampoo e balsami idratanti per mantenere l’equilibrio dell’umidità e prevenire un’eccessiva secchezza.

Evitare l’acqua calda

Mentre lavi i capelli, resisti alla tentazione di usare acqua calda. Se proprio non puoi usare l’acqua fredda, limitati a quella tiepida.

Cold therapy per capelli, esiste?

Non proprio, o almeno, non ancora. Siamo andati a caccia di trattamenti simili.

Risciacqui con acqua fredda

L’acqua fredda aiuta a sigillare la cuticola dei capelli, favorendone la lucentezza e riducendo l’effetto crespo.

Prodotti rinfrescanti per capelli

Alcuni prodotti per la cura dei capelli, come i balsami senza risciacquo o gli spray per lo styling, possono contenere ingredienti che forniscono una sensazione rinfrescante. Questi prodotti sono progettati per rinvigorire il cuoio capelluto e rinfrescare i capelli.

Maschere rinfrescanti per capelli

Le maschere per capelli con estratti di mentolo o menta possono fornire una sensazione rinfrescante sul cuoio capelluto. Si ritiene che questi ingredienti stimolino la circolazione sanguigna e promuovano una sensazione di freschezza.

Massaggiatori rinfrescanti per il cuoio capelluto

I massaggiatori per il cuoio capelluto con funzioni di raffreddamento, come gel o componenti metallici, possono essere utilizzati durante lo shampoo. Offrono un effetto lenitivo e rinfrescante.

Conclusioni 

A parte tutte le motivazioni già elencate, la cold therapy sarebbe anche una pratica che aiuta contro lo stress perché l’esposizione al freddo costringe il corpo a diventare più resistente allo stress attraverso il modo in cui il corpo reagisce allo stesso, portando benefici adattivi. Per i nostri capelli, l’argomento è un pò più vasto: oggi abbiamo scoperto che sia le temperature calde o fredde possono avere effetti benefici o dannosi. È infatti una buona pratica risciacquare i capelli in acqua fredda, ma è altrettanto vero che un’esposizione prolungata alle temperature estreme potrebbe essere nociva. 

Se sei tipo o tipa da immersioni al freddo o sessioni di crioterapia, ricordati di proteggere i tuoi capelli sempre. 

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*