23 giu

Gera designer giapponese di punto croce

2

Vi presento Kyoko Maruoka una illustratrice e designer di punto croce di Tokyo, Giappone.

con il nome d’arte di Gera, Kyoko ha creato un mondo di piccoli personaggi a punto croce con numerosi fan in tutto il mondo.

Tra i disegni realizzati da Gera troviamo schemi per quadri e motivi decorativi  ed anche una serie di piccoli oggetti decorati a punto croce, per i suoi disegni Gera usa Mouliné Spécial DMC.

Ho parlato con Kyoto-Gera del suo lavoro…

Per cominciare un classico: come hai iniziato a lavorare a punto croce?

Avevo 14 anni quando mia sorella mi ha chiesto di ricamare un quadretto di nascita per il suo bambino, così sono andata in merceria per acquistare degli schemi a punto croce, ma non ho trovato nulla che mi piacesse tra gli schemi giapponesi disponibili. Sapevo che molti schemi interessanti provengono da altri paesi, così ho iniziato a ricamare con gli schemi ricevuti dagli Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Svezia, Danimarca, Olanda …
Ho lavorato con schemi a punto croce di tutti i tipi per 10 anni, e infine nel 2006 ho iniziato a creare i miei disegni.

Come hai imparato a ricamare a punto croce?
Da sola. Ho comprato alcuni libri e riviste e ho cercato tutorial su Internet. Ho imparato molto anche dai tanti amici incontrati online che mi hanno insegnato molti trucchi sul punto croce.

Essere una illustratice ti aiuta nella creazione dei tuoi schemi? Crei direttamente gli schemi a punto croce o trasformi le tue illustrazioni in schemi?
Ho studiato disegno e pittura presso la scuola d’arte per 3 anni. Disegno soprattutto schemi per punto croce. Non mi piacciono gli schemi ricavati dalle scansioni di immagini o fotografie.

Hai mai provato il ricamo tradizionale?
Certo! Ho ricamato molti motivi presi da libri antichi. Amo i disegni tradizionali e nutro una grande ammirazione per quei lavori.

Secondo te quale sarà il futuro del punto croce? E del tuo punto croce?
È una domanda difficile. Penso che il punto croce sia una tecnica di ricamo immortale perchè facile e divertente. In futuro, vorrei creare nuovi progetti mai fatti da altri e un libro con i miei schemi. E spero che molti appassionati si divertano non solo ricamando ma anche disegnando i propri schemi.

Il punto croce è un ricamo diffuso in Giappone?
Penso che il punto croce non sia molto popolare in Giappone soprattutto tra i giovani e spero che i miei disegni attraggano le nuove generazioni!.

Grazie Kyoto!
Per vedere le sue creazioni vi invito a visitare il suo sito

buone crocette!

Emma ♥

Potrebbe interessarti anche:

23 giu di Emma
  • Share/Bookmark

2 commenti

  1. salve! ricamo punto croce e ovviamente uso solo i filati DMC…inoltre scrivo articoli sul ricamo per una piccola rivista e qualche tempo fa nel vostro blog ho trovato questo articolo su KYOTO MARUOKA e mi piacerebbe poter fare un’intervista on line…ho provato a trovarla tramite fb ma non mi ha mai risposto…potete aiutarmi a rintracciarla? grazie mille dell’aiuto
    Giovanna


    giovanna



  2. Ciao Giovanna
    l’intervista è stata fatta nel 2011 e tradotta in italiano, purtroppo gli indirizzi e link in mio possesso non sono più attivi.


    Emma



Leave a Reply

Security Code: